La ricerca dell’approvazione

Una bimba al parco sta giocando, corre libera su un prato , si ferma e , una capriola e poi un altra.

Si esibisce in una ruota è contenta, felice .

Ha la sensazione di pienezza non esiste nient’altro , non ci sono pensieri al di fuori di lei .

Si diverte.

Poi per caso guarda a lato e vede dei bambini che ridono e applaudono.

La bambina non capisce cosa succede , ma forse ha capito qual è la chiave per essere accolta.

Di nuovo fa una capriola con una motivazione che prima non aveva , non gioca più per divertirsi.

La sua concentrazione si è spostata sulla risposta che gli altri le danno.

L’APPROVAZIONE

Da qui nasce l’ansia quando non la ottieni.

Cercare l’approvazione è la parte più disfunzionale nelle nostre relazioni ed è talmente radicata che diventa automatica.

Esempi :

Quella là lecca i piedi al capo.

Quella mamma fa da zerbino ai suoi figli.

Quella tipa è accattivante con te .

Quando è a scuola si atteggia con l’insegnante.

Quando creiamo l’attenzione del bisogno diamo il nostro potere in mano altrui e questo accade molto spesso.

Esempi:

Mi rifiuterà se si accorge come sono veramente.

Non posso essere felice se nessuno mi nota.

In base ai responsi di altri , definiamo la nostra vita.